Engel & Völkers Private Office > Blog > Stile bohémien: affascinante e non convenzionale

Stile bohémien: affascinante e non convenzionale

Lo stile boemo o bohémien, noto anche come “boho”, rientra a buon diritto tra i trend di arredamento più amati. Non c’è da stupirsi, giacché incarna uno stile meravigliosamente imperfetto, che pur mantenendo la sua individualità sa essere confortevole e accogliente.

 Hamburg
- Lo stile bohémien mescola elementi e colori diversi in un unicum armonico. Scoprite come nel nostro blog!

Origine ed evoluzione del boho

Il termine “bohéme” nasce in Francia già nel XIX secolo, a indicare quei gruppi di intellettuali e artisti che vivevano ai margini e si ponevano così in netto contrasto con lo stile austero della borghesia conservatrice. I giovani bohémien considerano le norme borghesi opprimenti e limitanti, anelando così a una vita non convenzionale, ricca di libertà creativa e di opportunità per lo sviluppo personale.

Si fanno dunque ispirare dallo stile di vita dei gitani boeri, che vagabondavano per il paese a bordo dei loro coloratissimi veicoli, liberi e svincolati da ogni convenzione. Allo stesso modo, il termine bohémien si può sia classificare come sinonimo di non convenzionale, che ricondursi all’aggettivo “boemo”, con cui spesso viene tradotto.

Le caratteristiche degli interni “boho”

L’estetica bohémien si pone come rispecchiamento di quello spirito libero che caratterizza la vita di artisti, autori e filosofi dell’epoca. Per questa ragione, non ci sono disposizioni stringenti a costituzione di una norma stilistica. L’aspetto principale è infatti l’individualità e tutto ciò che incontra il gusto personale è dunque consentito.

Non a caso, lo stile boho risulta non convenzionale e disinvolto. Il movimento hippie degli anni ‘60 e ‘70 è la perfetta espressione di questo trend. Un appartamento in stile bohémien vive della personalità e delle esperienze di chi lo occupa. Oltre ai complementi di arredo, c’è perciò sempre spazio a sufficienza per ricordi di viaggi e altri oggetti significativi. Ed è proprio questo aspetto che rende lo stile inconfondibile.

L’ABC dell’estetica boho

Per arredare la vostra casa in perfetto stile bohémien, pur con un carattere del tutto anti-convenzionale, non è necessario seguire delle regole, quanto piuttosto un filo conduttore. Materiali naturali come legno, sughero o rattan sono quelli che danno una struttura di riferimento, integrando anche sfumature naturali nella colorazione di base. 

Il fascino particolare dello stile boho arriva dall’armonica commistione di arredi originali e unici, in grado di colpire e conquistare anche se presi singolarmente. Tra questi, mobili di seconda mano, sfarzosi oggetti di antiquariato, come ad esempio un divano risalente al periodo Gründerzeit, o ancora elementi decorativi di epoche diverse reperiti in qualche mercatino. 

Gli amanti dello stile bohémien hanno poi la libertà di personalizzare gli arredi secondo i propri gusti, modificandoli o laccandoli con colori diversi, in modo da conferire un tocco inedito e insolito. Una mescolanza di colori e periodi diversi in un unicum ampio e armonico è l’approccio più vicino all’estetica bohémien. 

Gli accessori boho più amati 

L’atmosfera disinvolta dello stile boho deriva anche dai suoi accessori informali, che ricreano un ambiente accogliente nonostante la loro stravaganza. Alcuni di questi ricalcano lo stile outdoor o l’ambiente marino. In fondo, dov’è che ci si rilassa di più se non in giardino o sulla spiaggia?

In un soggiorno in stile bohémien, potreste così ritrovarvi a scegliere tra una chaise-longue con piedini in legno ricurvi e un’amaca. La giusta illuminazione può poi essere garantita da eleganti lanterne o da un lampadario scintillante in stile vintage, per aggiungere un tocco di glamour in più. Anche le candele, meglio se in abbondanza, sono accessori irrinunciabili per un’atmosfera calda e piacevole. 

Alcuni paradisi bohémien somigliano al proprio interno a un incantevole giardino rigoglioso. Ma dire che le piante siano semplici decorazioni o accessori non rende giustizia a questo stile. La vegetazione è infatti un elemento integrante dell’arredo. I giardini verticali, anche se nati di recente, sembrano così fatti appositamente per adattarsi agli interni di una casa boho. Ciliegina sulla torta sono i vasi sospesi e il macramè.

Colori modelli e tessuti che conferiscono unicità all’estetica bohémien

Le tonalità naturali e color terra si combinano con colori a contrasto come bordeaux, viola e turchese e a volte persino il giallo. L’effetto di questa mescolanza è allegro e rilassante allo stesso tempo. Da evitare invece, le nuance più scure e decise.

Lo stile bohémien ama i tessuti decorati. I motivi orientali o etnici sono richiesti tanto quanto il classico plaid patchwork o un arazzo in estetica batik. Piante e fiori sono presenti non soltanto all’interno dello spazio, ma anche sui tessili, con stampe e ricami floreali.  Non c’è boho senza frange? Di certo c’è che le frange si ritrovano abbondanti su tutti i tipi di coperte, cuscini e tappeti. La casa dei sogni in stile bohémien è l’espressione formale di un approccio libero e non convenzionale: personale, ma sempre accogliente, con un tocco di glamour e il comfort necessario.

Contattaci ora
Engel & Völkers
Private Office
  • Vancouverstraße 2a
    20457 Hamburg
    Deutschland
  • Fax: +49 40 36 13 15 105

Seguici sui Social Media