Un guscio morbido

Un guscio morbidoDa un vincitore del premio Pritzker, c’è da aspettarsi un’architettura spettacolare.

Christian de Portzamparc ne è stato insignito nel 1994: è considerato un genio nel creare facciate del tutto estranee al corpo fisso dell’edificio in sé, ma piuttosto sovrapposte, drappeggiate come una stoffa. L’House of Dior, nella metropoli sudcoreana Seul, è una trasposizione scultorea del peculiare stile Dior, dove i raffinati tessuti e i modelli delle collezioni ispirano il guscio dell’edificio. Portzamparc ha fatto realizzare dodici pannelli in vetroresina bianca, anteponendoli, come delle tende al vento, alle due facciate dell’edificio, intersecate solo da alcune fenditure, chiuse da vetrate: le finestre e l’ingresso. Gli interni sono stati progettati dall’architetto Peter Marino: un cosmo color pastello, dove sono esposti i lussuosi articoli del marchio francese, circondati da importanti opere d’arte. Per l’interior design, Marino ha tratto ispirazione dall’arredo storico della prima boutique Dior nella Parigi degli anni Quaranta, in Avenue Montaigne.

Testo: Uta Abendroth

 

Un guscio morbido

Engel & Völkers

Paris
24 bis rue de Berri
75008 Paris
Francia
Tel.
+33 1 45 64 30 30

Vai allo shop



Array
(
    [EUNDV] => Array
        (
            [67d842e2b887a402186a2820b1713d693dd854a5_csrf_offer-form] => MTM5MjE5NzU3NkJ4d29xancwTDVhZWFIRzEycXAxcW9SdElHdVBqMTdV
            [67d842e2b887a402186a2820b1713d693dd854a5_csrf_contact-form] => MTM5MjE5NzU3NnlHcUR0Y2VlTXVPUndLMHZkMW9zMnRmRlgxaUcwaFVG
        )

)