Engel & Völkers Bergamo presenta "I Passi Perduti"

Engel & Völkers Bergamo è lieta d'invitarVi al primo appuntamento culturale in programma nell'anno 2017, la presentazione del libro "I Passi Perduti" di Franco Bertè. 

Una serata da non perdere, dalle 20.45 presso il Centro Piacentiniano all'ex spazio Pagano in Via Monte San Michele, a seguire dolci delizie offerte per voi.


La biografia del dottor Francesco Bertè, per tutti Franco racconta la vita di un uomo che nonostante la preparazione scientifica si è fatto piuttosto guidare dal cuore, dalla passione ma soprattutto dalle nuove sfide, specie quelle con se stesso.Storie di uomini e donne che hanno drammaticamente sbagliato, spaccati esistenziali strappati all’anonimato della vita da reclusi, grida di dolore che possono finalmente uscire dalle sbarre e trovare una voce capace di raccontarle. Con rispetto, con compassione (in senso davvero etimologico), con serietà. Sono storie dense di umanità che solo un medico può, e sa raccontare. Un medico che comincia la sua carriera, quasi per caso, con una breve supplenza presso la casa circondariale di Bergamo, per poi ritrovarsi, dopo 29 anni di lavoro trascorsi sempre a stretto contatto con la realtà dei detenuti, ad essere dirigente sanitario proprio del carcere di Bergamo. A raccogliere queste testimonianze sommerse e a raccontarle in forma romanzata con grande gentilezza ed umanità è Franco Bertè (Crotone, 1959), laureato in Medicina e Chirurgia, specialista in odontoiatria, dal 1996 al 2010 dirigente medico della casa circondariale di Monza, già segretario regionale dei medici penitenziari, oggi dirigente sanitario della casa circondariale di Bergamo. Nel 2006 ha pubblicato “Nuovi giunti”, storie vere di detenuti, mentre da poche settimane è uscita la sua nuova fatica letteraria dal titolo “I passi perduti”, pubblicata da Cairo Editore.Storie che hanno arricchito la vocazione professionale di un medico facendolo diventare megafono della sofferenza di un’umanità degradata, reclusa, emarginata e troppo spesso dimenticata. Una scelta precisa di vita, quella di essere il medico di donne e uomini detenuti in un carcere.” Il medico – come ci spiega il dottor Bertè con un sorriso caldo di umanità – è la prima persona che i condannati incontrano all’ingresso nel carcere (ogni detenuto deve essere visitato, prima di entrare in cella, per la compilazione della cartella clinica); il medico è quella figura a cui i detenuti si rivolgono per le malattie del corpo ma più spesso per le sofferenze dell’anima”.

(Fonte Francobertè.it)

Bergamo - Definitiva.jpg
Bergamo - APF_6598-copia.jpg

Engel & Völkers

Bergamo
Via Largo Belotti, 34
24100 Bergamo
Italia P.Iva 03590700989
Tel.
+39 035 218429

Vai allo shop


Offri una proprietà

 
Sì, desidero far valutare il mio immobile gratuitamente e senza impegno da Engel & Völkers.

Array
(
    [EUNDV] => Array
        (
            [67d842e2b887a402186a2820b1713d693dd854a5_csrf_offer-form] => MTM5MjE5NzU3NkJ4d29xancwTDVhZWFIRzEycXAxcW9SdElHdVBqMTdV
            [67d842e2b887a402186a2820b1713d693dd854a5_csrf_contact-form] => MTM5MjE5NzU3NnlHcUR0Y2VlTXVPUndLMHZkMW9zMnRmRlgxaUcwaFVG
        )

)