Un weekend in cabriolet alla scoperta delle Dolomiti venete!

Siamo all’inizio di luglio, quando i primi caldi estivi si fanno sentire, senza mai diventare soffocanti e umidi. Il clima si aggira intorno ai 25 gradi centigradi, una temperatura ideale che attira i primi turisti desiderosi di scappare dall’afa cittadina per poter respirare nuovamente a pieni polmoni.

C’è il rumore della natura. Ci fermiamo ad ascoltare. Il sole è alto nel cielo e scalda la pelle. Immaginate un’occasione come un raduno d’auto d’epoca e la possibilità di visitare le Dolomiti, anche se solo per un weekend. Cortina, infatti, è una delle più celebri località turistiche italiane. Che si tratti di turismo invernale o estivo poco importa, perché Cortina splende sotto qualsiasi veste, non per niente è soprannominata la “Perla delle Dolomiti”.

Con il vento tra i capelli, i raggi di sole sul viso e un paesaggio mozzafiato, saliamo a bordo della nostra decapottabile. Dopo esserci messi comodi e aver acceso il motore della nostra auto, siamo pronti per partire verso il nostro viaggio.


Cortina d'Ampezzo - EV-R_Q3-2017_Motiv-II_INT_Blogartikel_888x399.jpg

Cortina:

La gara inizia da Corso Italia. Sono le ore 8,30 e ci troviamo nella cittadina più rinomata delleDolomiti. L’estate aveva tinto le montagne e la valle delle sue sfumature più belle. Trascorriamo il tragitto in auto con la testa rivolta verso l’alto e il naso appiccicato al finestrino, cercando disperatamente di non perdere neanche un centimetro di quella visione. Assaporiamo i raggi di sole che filtrano tra le foglie, ogni alta vetta e tutte le striature di nuvole che accarezzano il cielo. Con altrettanta curiosità cerchiamo di imprimere ogni ricordo e profumo di quella giornata. Cortina si rivela il luogo ideale per rilassarsi, scoprire le bellezze paesaggistiche del territorio e godersi il clima mite.

Misurina e le Tre Cime di Lavaredo:

Sono le ore 11 e cominciamo a sentire un leggero senso di appetito. Decidiamo di fare una breve sosta per un aperitivo lungo il famoso lago di Misurina. Di fronte a noi l’istituto Pio XII, situato a 1780 mt. La struttura è unica in Europa per la cura e la riabilitazione dell’asma infantile in alta quota. Alle nostre spalle, invece,si stagliano le Tre cime di Lavaredo, in tutta la loro fama e maestosità. Proseguiamo il nostro viaggio per ammirare le Tre cime ancor più da vicino. Lungo i verdeggianti Cadini di Misurina e percorrendo i vari sentieri automobilistici d’alta quota abbiamo il privilegio di vedere la natura in tutta la sua bellezza.

Passo Giau:

Passando per l’AltoAdige dedichiamo l’ultima tappa al Passo Giau. Come da programma ci fermiamo al rinomato ristorante “Da Aurelio”, dove, grazie alla maestria dello chef e dei cuochi, gustiamo piatti ricercati. Accomodati in terrazza assaporiamo il magnifico panorama sui monti Averau, Sella e Marmolada. Trascorriamo la notte sotto il cielo terso in una delle due suite che il rifugio “Da Aurelio” mette a disposizione degli ospiti.

Il mattino seguente riprendiamo la gara ritornando nel nostro appartamento in centro, sognando che questa vacanza non finisca mai.

Trova l’immobile più adatto a te e vivi il sogno Cortinese per tutto l'anno con l’aiuto dei nostri migliori agenti immobiliari!

Engel & Völkers

Cortina d'Ampezzo
Via Cesare Battisti, 5
32043 Cortina d'Ampezzo
Italia | P.Iva 02841890219
Tel.
+39 0436 861451

Vai allo shop


Offri una proprietà

 
Sì, desidero far valutare il mio immobile gratuitamente e senza impegno da Engel & Völkers.

Array
(
    [EUNDV] => Array
        (
            [67d842e2b887a402186a2820b1713d693dd854a5_csrf_offer-form] => MTM5MjE5NzU3NkJ4d29xancwTDVhZWFIRzEycXAxcW9SdElHdVBqMTdV
            [67d842e2b887a402186a2820b1713d693dd854a5_csrf_contact-form] => MTM5MjE5NzU3NnlHcUR0Y2VlTXVPUndLMHZkMW9zMnRmRlgxaUcwaFVG
        )

)