Il labirinto immobiliare a NY (Parte II)

NYNella prima puntata di questa serie, Engel & Völkers ha descritto a grandi linee l’universo, talvolta un po’ complesso, degli edifici in cooperativa. Tali appartamenti rappresentano l’80% degli immobili acquistabili a NY e tuttavia non risultano adatti a tutti gli acquirenti. Vogliamo perciò presentarvi un nuovo tipo di appartamento, già molto diffuso in altre parti degli USA – il condominio.

Da quando sono nati i primi edifici residenziali, il condo è diventato sempre più popolare. Quelli disponibili sono moltissimi e dunque le opzioni per gli acquirenti sono più ridotte. Ciononostante, un condo ha alcuni vantaggi evidenti rispetto a una co-op, specialmente per un investitore che non provenga dagli Stati Uniti.

 

Proprietà

Il condo è una proprietà a tutti gli effetti; alla base, vi è un atto notarile del tutto simile a quello che vi verrebbe sottoposto al momento dell’acquisto di una casa. Spesso le proprietà condominiali sono già dotate di alcune strutture, come una palestra o una piscina, che non sono di vostra proprietà, ma sui quali avete diritto di usufrutto nei limiti stabiliti dal vostro contratto. Il vostro appartamento sarà così più facilmente affittabile e quindi perfetto per gli acquirenti che desiderino investire.

Responsabilità

Dovrete qui pagare delle “spese comuni”, simili ai costi di manutenzione dovute di una co-op. Si tratta in questo caso di spese di mantenimento dello stabile e salari per lo staff. Poiché tutti gli edifici condominiali devono essere di proprietà, non vi sarà alcun mutuo da pagare.

Tasse

In quanto possessore giuridico di una proprietà, verserete le imposte per l’appartamento individualmente. Le spese includono a volte una percentuale fiscale sulle parti in comune dell’edificio, ma la situazione varia a seconda del luogo. I costi di mantenimento per un condo non sono deducibili dalle tasse nel caso di una co-op.

Consiglio di amministrazione

Per l’edificio si nomina un’associazione condominiale, che stabilisce le regole per la comunità e gestisce le questioni quotidiane. I compiti svolti sono tuttavia leggermente differenti da quelli svolti dal gruppo che forma una co-op. Non vi è, ad esempio, alcuna analisi dettagliata di potenziali acquirenti; offerta-conclusione dell’affare è molto più snella, poiché il consiglio si occuperà esclusivamente di controllare la generale situazione finanziaria dell’acquirente Le associazioni condominiali sono molto più inclini ad approvare la domanda da parte di buyer provenienti da oltreoceano, evento che accade più raramente tra le associazioni che compongono una co-op.

La procedura d’acquisto

Questa è molto simile sia per le co-op sia per i condo – la differenza principale è l’ammontare dell’acconto e la tempistica di approvazione di un acquirente. Le co-op richiedono spesso una percentuale d’acconto tra il 20% e il 50% del prezzo d’acquisto, laddove il condo accetta spesso anche il 10%, da versare al momento della firma. Poiché è necessaria l’approvazione del consiglio, prima di concludere un acquisto di una co-op potrebbero volerci sino a 90 giorni, al contrario l’acquisto di un condo ha una tempistica non superiore ai 60 giorni.

Non è importante che tipo di appartamento scegliate, E&V vi guiderà in ogni singola fase del processo d’acquisto. La nostra conoscenza locale dettagliata e l’esperienza accumulata si riveleranno fondamentali per chi volesse acquistare una proprietà in USA in modo che tutto si svolga senza intoppi. Visitate E&V USA per avere maggiori informazioni.

Pubblicato in Properties.


Array
(
)