S. Silvestro nel mondo: le tradizioni più strane

FireworkE’ sempre una consolazione, quando le festività natalizie volgono al termine, sapere che c’è ancora S. Silvestro da festeggiare. E tuttavia, questo giorno universalmente riconosciuto, viene celebrato nel mondo nei modi più svariati, come dimostra questa lista che contiene sei strambe ma fantastiche tradizioni.

Filippine
Nella cultura filippina, il cerchio è una forma sacra, ritenuta sinonimo di prosperità. Se trascorrete qui il vostro ultimo dell’anno, aspettatevi di vedere ovunque fantasie a pois, frutti di forma circolare e monete. Allo scoccare della mezzanotte poi, i bambini saltano dodici volte con la speranza di diventare più alti e forti.

Spagna & America Latina
In Spagna così come in molti altri Paesi, gli abitanti si riuniscono in piazze pubbliche per aspettare la mezzanotte. Quando gli orologi battono dodici rintocchi, tutti mangiano a gran velocità ben dodici grappoli d’uva come buon auspicio per ogni mese dell’anno che inizia. Un’altra tradizione spagnola che si è diffusa con successo nell’America centrale e meridionale è legata al colore dell’intimo indossato – si pensa, infatti, che indossare il giallo porti fortuna e denaro, mentre il rosso, una soddisfacente vita amorosa. Ricordatevi solo di non indossare intimo nero l’ultimo dell’anno – non è affatto di buon auspicio.

Estonia
Secondo un’antica tradizione in Estonia, per un anno nuovo pieno di fortuna, si dovrebbero fare sette, nove o dodici pasti. Si riteneva, infatti, che i pasti abbondanti avrebbero dato la forza sufficiente per l’anno successivo – fortunatamente, non è obbligatorio mangiare tutto.

Scozia
Noto come Hogmanay, l’anno nuovo scozzese ruota intorno a una serie di elaborate tradizioni. La più conosciuta è legata a un canto tradizionale chiamano “Auld Lang Syne” che si canta in cerchio mentre ognuno incrocia le braccia afferrando la mano sinistra del vicino. Vi è poi la diffusa pratica del “first footing” che attribuisce grande importanza alla prima persona che varca l’uscio della casa a Capodanno. La persona ideale è alta, scura di carnagione e porta con sé del carbone, biscotti di pasta frolla e whisky. In cambio, il proprietario le offre cibo e ancora whisky prima che questa si diriga verso la casa successiva.

Sud Africa
Una tradizione un po’ più inquietante e decisamente più pericolosa è quella che ha luogo a Hillbrow, nei pressi di Johannesburg. Il 31 Dicembre vi converrà restare in casa, poiché gli abitanti lanceranno dalla finestra di casa vecchi elettrodomestici per celebrare il nuovo anno. Un calcio al vecchio, un bacio al nuovo – una frase che qui è presa abbastanza alla lettera. Non sorprende quindi che si tenti in tutti i modi di bandire questa tradizione, che tutti gli anni provoca numerosi feriti.

Panama
In alcuni Paesi la tv a Capodanno è popolata di celebrità, ma non a Panama, dove al contrario, queste subiscono un destino poco piacevole. Vi è qui, infatti, la particolare tradizione di creare muñecos, riproduzioni di gente nota che non si desidera rivedere l’anno nuovo, e di bruciare questi fantocci in un falò per allontanare gli spiriti malvagi.

E’ sempre utile conoscere gli usi locali quando si decide di investire in proprietà immobiliari internazionali – e grazie ai nostri franchise partner dislocati in 38 Paesi nel mondo, Engel & Völkers è sempre e perfettamente in grado di assicurarvi un’elevata conoscenza del mercato che vi permetterà così di ampliare il vostro portfolio. Per maggiori informazioni, visitate il sito ufficiale E&V.

Pubblicato in Events | Properties.


Array
(
)