Vivere a New York

New YorkSe c’è una cosa che si può dire di New York, è che l’eclettica metropoli è abitata dalle più diverse culture ed etnie. La Grande Mela ha da sempre attratto gente da ogni parte del mondo, sin dalle migrazioni europee nei primi dell’800, diventando quella che oggi è una vera e propria metropoli internazionale. Non è scontato definire New York un melting pot, un crogiuolo, di culture; qui è possibile girare il mondo (o quantomeno una parte di esso), semplicemente viaggiando in metropolitana o esplorando alcuni dei quartieri più caratteristici della città.

 
Il più famoso di questi è, senza dubbio, Chinatown. Situato nella parte meridionale di Manhattan, racchiude il più grande numero di cinesi nell’emisfero occidentale. Sin dalla metà del 1800, ha rappresentato un punto di riferimento per i rapporti commerciali sino-americani e oggi è un brulicante quartiere che ancora mantiene alcuni dei tratti tipici di una piccola città. Inutile dire che è il posto migliore se si ha voglia di dim sum (tipico piatto cinese molto leggero ndr) o di noodles (i caratteristici tagliolini in brodo ndr), giacché pullula di ristorantini e tavole calde. Il Capodanno cinese è l’evento più importante del calendario con celebrazioni che durano dieci giorni e prevedono sfilate, spettacoli di strada e tanto buon cibo.

Al confine con Chinatown, si trova un altro quartiere tipico di New York, Little Italy, leggermente diverso dal “covo di mafiosi” rappresentato nei numerosi gangster movies nel corso degli anni. Oggi, la presenza italiana si è considerevolmente ridotta. Ma la festa annuale di San Gennaro è ancora una delle celebrazioni più importanti per la comunità italo-americana. Dura undici giorni e prevede processioni religiose, delizioso cibo italiano, spettacoli musicali gratuiti e persino una gara di cannoli!

A Nord di Manhattan, verso il Bronx, la comunità irlandese-americana di New York si riunisce oggi a Woodlawn. New York ospita qui una delle più grandi comunità irlandesi degli Stati Uniti – come qualcuno ha evidenziato nei primi del ‘900 ci sono più irlandesi a NY che a Dublino – e mentre la maggior parte si è totalmente integrata nella società americana, Woodlawn mantiene un’atmosfera tipicamente irlandese.  Il quartiere pullula di Irish pubs e di negozietti di oggetti tipici attirando così irlandesi da ogni parte del mondo, sebbene la sfilata del giorno di S. Patrizio sulla Fifth Avenue sia a buon diritto famosa in tutto il mondo come celebrazione cittadina.

Per immergersi in un altro microcosmo newyorchese, basta attraversare la East River e arrivare a Flushing Queens. Così come la crescente comunità cinese, anche qui c’è un numero considerevole di italiani, russi, greci e irlandesi. Considerata la culla della libertà religiosa in America, Flushing ha numerose chiese, sinagoghe e moschee e una molteplicità di etnie religiose. Per gli amanti dello sport tuttavia, questa zona è celebre perché ospita gli US Open di tennis a Flushing Meadows, nonché per essere il luogo di origine dei New York Mets (l’unica squadra per cui tifa un vero newyorchese).

Se anche voi desiderare vivere a New York, Engel & Völkers può aiutarvi a trasferirvi e ad investire nelle proprietà del paese. Noi siamo un’azienda internazionale, con uffici in tutto il mondo e sedi regionali anche a New York. Contattateci online e approfittate dei vantaggi di oltre 35 anni di esperienza nel settore immobiliare.

Pubblicato in Senza categoria.


Array
(
)