101 cose da fare a Palermo almeno una volta nella vita

Quali sono le cose per le quali vale davvero la pena scegliere Palermo? Qui ci vengono dati ben 101 buoni motivi per iniziare un percorso che coinvolge tutti e cinque i sensi e che ci permetterà, nel suo piccolo, di conoscere davvero la città. Gilda Terranova, che è nata e vive a Palermo, insegna da dieci anni ma prima è stata ludotecaria, libraia e animatrice sociale. Nel suo libro “101 cose da fare a Palermo almeno una volta nella vita“ descrive le meraviglie della città attraverso 101 percorsi. 101 itinerari per conoscere una realtà cosmopolita, vivace e in continua metamorfosi. 101 occasioni per vivere appieno il fascino di una delle città più belle del mondo.

 

Palermo è un’affascinante mescolanza di culture che convivono da secoli, densa di suggestioni e disseminata di luoghi unici. È impossibile mettere piede in questa città senza innamorarsi dei suoi vicoli, delle botteghe, dei mercati, dei percorsi sotterranei… Da ammirare di giorno e da vivere di notte, non smette mai di sorprendere. Incantano i suoi angoli misteriosi, le sue tradizioni e le sue leggende, ma anche la sua geografia, il mare abbracciato dalle montagne. E il colore e l’ospitalità dei palermitani infondono fiducia e gioia.

 

101 Libro

 

Certamente un particolare vademecum della città tra le cui pagine è possibile trovare tanti suggerimenti e consigli per viverla appieno, riscoprendone luoghi, odori e sapori che difficilmente troveremmo in una classica guida turistica. L’autrice ci accompagna per mano, al contrario, nei luoghi più disparati, dove i confini (geografici, ma anche quelli ideali, tra leggenda e realtà) si perdono. È il bellissimo panorama da cartolina con quelle montagne che sembrano uscire dal mare. Una città che si può assaporare senza stancarsi mai, ma anzi riuscendo sempre a scoprire nuovi angoli misteriosi, come piccoli tesori nascosti.

 

Dopo aver assaggiato le arancine, pane e panelle. le crocchi e il pane ca’ meusa della città, dopo aver goduto il tramonto dalla cima di Monte Pellegrino, dopo aver visto i mosaici della Martorana, per poi magari fare uno spuntino con una brioche e dopo aver attraversato Palermo in bici, gli studenti dell’Università di Palermo, che hanno tradotto questo libro in otto lingue diverse, hanno espresso le loro impressioni sia in madre lingua che in italiano. Una eccellente raccolta di idee per chi vuole conoscere Palermo, ma anche per chi la conosce già superficialmente e vorrebbe conoscere sempre di più Palermo, la sua cultura e la sua quotidianità.

Pubblicato in Senza categoria.


Array
(
)