La ricetta del mese: il cannolo siciliano

Taormina il cannolo sicilianoRicetta del mese

Engel & Völkers Taormina – Etna ha il piacere di accompagnarvi alla scoperta dei suoi sapori, illustrandovi ogni mese una ricetta diversa, partendo dai suoi piatti più famosi ma senza dimenticare, di tanto in tanto, di farvi scoprire qualche delizia meno conosciuta.

Godetevi al meglio l’immobile che avete appena acquistato assaporando la cucina siciliana, una delle più ricche e certamente la più scenografica d’Italia.

Questo mese parliamo del cannolo siciliano, originariamente preparato solo in occasione del carnevale ma ormai divenuto un rinomato esempio dell’arte pasticcera italiana nel mondo e disponibile in qualunque momento dell’anno.

Il nome “cannolo siciliano” deriva dalle canne di fiume attorno a cui, fino a pochi decenni fa, veniva arrotolata la cialda durante la sua preparazione.

 

Ingredienti:

300 grammi di farina bianca
30 grammi di burro

30 grammi di zucchero semolato
30 grammi di pistacchi di Bronte
400 grammi di ricotta di pecora
200 grammi di zucchero a velo
100 grammi di arancia candita
50 grammi di cioccolato fondente
1 uovo
marsala secco
olio di semi di arachide

strutto
cannella in polvere
sale

 

Procedimento:
Mescolate la farina con il tuorlo d’uovo (avendo cura di tenere da parte l’albume), lo zucchero, il burro sciolto, un pizzico di sale ed un goccio di marsala secco. Coprite poi l’impasto con un canovaccio e lasciatelo riposare per due ore in un contenitore.

Passate la ricotta al setaccio, dopodiché lavoratela con un mescolo di legno unendovi lo zucchero a velo fino a renderla cremosa.

Unite l’arancia candita tagliata in piccoli pezzi, il pistacchio tritato grossolanamente, il cioccolato fondente a pezzetti e rimescolate il tutto.

Riprendete la pasta, spianatela sottile con un matterello e tagliatela in quadrati di 10- 12 cm.

Spennellate questi quadrati con l’albume sbattuto ed avvolgeteli su pezzi di canna tagliati a misura (oppure su equivalenti stampi).

Friggeteli ben larghi in una padella con l’olio di arachide cui avrete aggiunto qualche pezzetto di strutto.

Appena dorati e croccanti metteteli a colare, lasciateli raffreddare, tirateli fuori dalle forme e riempiteli con la ricotta.

Spargeteli di zucchero vanigliato e di cannella in polvere e serviteli.

Pubblicato in Senza categoria.


Array
(
)