Capri – La Dolce Vita

CapriL’ isola più famosa d’Italia e simbolo de “La Dolce Vita”. Vedi Capri e poi muori – per molte persone, un viaggio sull’isola nel golfo di Napoli è come realizzare il sogno della propria vita. La vegetazione lussureggiante, l’impareggiabile vista sconfinata sul mare e le acque azzurre affascinano migliaia di visitatori ogni anno.

Dall’aeroporto di Napoli è un tiro di schioppo raggiungere il porto “Molo Beverello ” per poter prendere le navi dirette all’isola. Capri è facilmente raggiungibile in yacht, in traghetto, in motoscafo o si può volare verso l’isola in elicottero. I traghetti portano i turisti durante giorno per poi riportarli a Napoli la sera, facendo in modo che all’alba cali il livello di rumore sull’isola e ritorni la calma. Quasi 14.000 persone vivono in Capri che si divide in due comuni, Capri e Anacapri.

La montagna più alta è il ” Monte Solaro ” (589m). I mesi migliori per un viaggio a Capri sono da aprile a giugno e settembre e ottobre. Questo è il modo migliore per evitare le orde di turisti che affollano l’isola durante l’alta stagione.
Una volta arrivati sull’isola si ha la sensazione di essere cullati dall’ affascinante atmosfera Caprese. Dalla visita alla Grotta Azzurra, alla passeggiata con vista sul mare azzurro o al cappuccino in “Piazzetta” – le opportunità per godersi l’isola, sono inesauribili. Durante la stagione estiva non è consentito l’imbarco delle autovetture non residenti, per cui è possibile circolare a piedi, in taxi o in autobus. E’ inoltre possibile prendere la funicolare dal porto che conduce alla “Piazzetta” al centro di Capri e da Anacapri, il comune più piccolo, si può prendere la seggiovia per salire sulla cima del “Monte Solaro “.
Anacapri è la versione più tranquilla della vivace città di Capri. Qui, in serata, è diffuso un animo quasi contemplativo, incontrando lungo le stradine la Chiesa di Santa Sofia costruita più di 300 anni fa, gli anziani del villaggio che parlano volentieri con chi incontrano e i bambini che giocano a calcio in piazza fino al crepuscolo.

Tra le attrazioni che un turista no deve assolutamente perdere, ovviamente, èinclusa una visita alla famosa Grotta Azzurra di Capri, in cui è possibile entrare solo con una barca turistica molto piccola. Il punto di riferimento dell’isola, i Faraglioni – tre ripide rocce a forma di aghi sporgenti dal mare – sono raggiungibili a piedi e meritano una visita anche in serata. Altre attrazioni includono “L’Arco Naturale”, il sito archeologico di “Villa Jovis “, “Punta Massullo ” con “Villa Malarte”,il ” Monte Solaro ” e “Villa San Michele “.

Pubblicato in E&V Worldwide.


Array
(
)