Design sui tetti

Design sui tettiIn metropoli densamente popolate come Londra, Hong Kong e New York, lo spazio sta diventando un bene sempre più prezioso. Sebbene le cosiddette case a iceberg siano sempre più popolari in alcune aree, esse richiedono una serie complicata di autorizzazioni edilizie e sono, per definizione, tendenzialmente carenti di luce naturale. E’ perciò abbastanza logico che i designer più innovativi stiano pensando con maggiore attenzione di costruire “un po’ più in alto” – fino a raggiungere il tetto. Numerosi immobili presentano spesso, infatti, tetti piani non utilizzati che con un piccolo tocco creativo e una consulenza esperta  potrebbero diventare giardini, terrazze o solarium. Non solo molti di questi spazi sono dei veri e propri balconi naturali che attirano il sole, ma possono anche accogliere svariati comfort, da un pratico barbecue fino a una piscina scoperta.  

La prima cosa da tener presente è la resistenza del vostro tetto e questo è un fattore cruciale per sviluppare le vostre idee di design. Se avete già un progetto di riconversione dello spazio, parlatene con un architetto specializzato e verificate se l’edificio sia in grado di sopportare il carico. A seconda dell’ampiezza del vostro progetto di ristrutturazione e della regione in cui vivete, sarà necessaria l’autorizzazione ai lavori da parte del comune.

Una volta determinato esattamente quanto peso aggiuntivo può sostenere il vostro tetto, cominciate a fare alcuni calcoli. Come in qualsiasi altro progetto edilizio, è importate valutare, in modo dettagliato e accurato un budget, che tenga presente ogni fase del processo. Il trasporto di materiale sul tetto e le opere di impermeabilizzazione saranno probabilmente le voci più costose, ma se state pensando a un giardino, sarà anche il caso di considerare i prezzi dei sistemi di drenaggio e irrigazione.

Proprio come non esistono due giardini uguali, nessun tetto è uguale all’altro: il vostro spazio può essere totalmente personalizzato per adattarsi alla vostra vision estetica. Un solo comune denominatore: non importa quanto solido sia l’edificio dal punto di vista strutturale, la scelta migliore è sempre impiegare un peso ridotto, perciò cercate di limitare il carico quanto più possibile. Tuttavia, ciò non vuol dire che dobbiate escludere a priori elementi decorativi. La piscina di questo stupefacente palazzo a Ibiza sfrutta al massimo l’eccellente posizione della proprietà di fronte al centro storico dell’isola, mentre i lettini, gli ombrelloni e le piante in vaso, completano egregiamente tutto il layout della terrazza.

In questo attico a Cannes, la terrazza panoramica è usata come area relax esterna, dotata di cucina ed elegante tavolo da pranzo. I muri bassi e le piante dividono abilmente lo spazio in aree distinte, creando una location ideale per lunghe feste durante calde serate estive. Una simile combinazione di terrazza in legno e divani neutri per esterno si ritrova in questa villa a Maiorca, ma qui lo spazio trasmette una maggiore sensazione di apertura, che mette in evidenza così tutta l’ampiezza della terrazza.

Quando progettate il vostro spazio, ricordate che il tetto sarà spesso più ventilato rispetto al pianterreno. Ciò non dovrà certo impedire l’accesso ai visitatori, ma senza dei frangivento adatti, le vostre piante potrebbero risentire. Se sarà l’orticoltura lo scopo primario dello spazio sul tetto, le grate possono essere l’opzione più efficace, in quanto permettono il passaggio, moderato, del vento, in modo che raggiunga le vostre piante.

Per visionare altre eccezionali proprietà con terrazza panoramica o per iniziare oggi la vostra ricerca vistate il sito Engel & Völkers.

Pubblicato in Company | E&V Worldwide.


Array
(
)