Ecco cosa vuole (e cosa scansa) chi acquista una casa

Acquista una casaDa Engel & Völkers, sappiamo che vendere una proprietà è molto più che mettere in giardino un cartello con su scritto “Vendesi” e attendere che arrivino le prime offerte. Esiste un modo per preparare la vostra casa al mercato, rendendola quanto più appetibile per i buyer odierni. Se volete vendere la vostra proprietà in fretta, è importante nascondere gli aspetti meno belli ed evidenziare quelli, invece, particolarmente degni di nota. Sebbene ognuno di noi abbia la propria lista di ciò che una casa debba o meno contenere, esistono comunque delle regole generali che vale decisamente la pena rispettare.

 

State vendendo uno stile di vita

Questa è la prima cosa da ricordare. Chi vende la propria casa avrà un’immagine di sé in testa che desidera completare con la propria abitazione. Perciò, giocatevi il tutto e per tutto con elementi moderni ed eleganti che suggeriscano uno stile di vita comodo e raffinato. Studi recenti hanno dimostrato che le cucine Aga e le vasche a scomparsa rappresentano un valore aggiunto per la proprietà, mentre le stanze in stile anni 70, tipo le sale da bagno color avocado, hanno un impatto piuttosto negativo. Che vi piaccia o no, il 15% dei buyer ha persino ammesso che pagherebbe di più per una proprietà in cui vi fosse un’auto di lusso parcheggiata in cortile.

 

Non fate prevalere il vostro gusto personale

Non è un segreto che chi acquisti una proprietà ami poi arredarla secondo i propri gusti. E’ il tocco personale che rende “casa” una semplice abitazione, tuttavia decidere di vendere un immobile, significa anche permettere a potenziali buyer di immaginarsi all’interno di esso. Indipendentemente da ciò che pensiate voi delle pareti color magnolia, il 20% dei buyer tende a preferire case con colori neutri, mentre la stessa percentuale non si sognerebbe neppure di fare un’offerta per case dipinte con tecniche “fai da te”, come ad esempio il rag-rolling (tecnica decorativa che consiste nel passare uno strato di pittura sulla parete). Ridipingere le vostre pareti principali vi potrà regalare qualche settimana in più sul mercato, per cui la spesa a breve termine vale decisamente l’impresa.

 

Attrarre, non distrarre

State vendendo la vostra casa, non il vostro arredamento, per cui non fate in modo che pezzi esotici impediscano a potenziali acquirenti di apprezzare la struttura della vostra proprietà. Elementi di design un po’ controversi, quali soffitti specchiati e collezioni di animali imbalsamati potrebbero scoraggiare i buyer e persino ritratti di nudo potrebbero rappresentare un elemento di distrazione. La regola della “neutralità” si applica tanto all’arredamento quanto alle pareti, perciò se una natura morta di frutta può di certo risultare innocua, sarà meglio tenere in serbo i pezzi più strampalati per quando avrete trovato la vostra nuova dimora.

 

Sottolineate le parti migliori


Gli aspetti positivi che compaiono un po’ in tutte le liste sono le cucine accessoriate, le superfici in granito e i pavimenti in legno; se perciò avete almeno uno di questi elementi all’interno della vostra casa, mettetelo in evidenza. Chiedete al vostro fotografo di fiducia di farlo risaltare nelle foto ufficiali e fate in modo di non nasconderlo dietro tappeti o decorazioni.

Per migliorare le vostre chance di vendita, inoltre, potete rivolgervi a Engel & Völkers. I nostri agenti immobiliari hanno anni di esperienza locale alle spalle e possono offrivi un supporto cordiale e professionale in ogni fase del processo di acquisto.


Array
(
)