E&V Careers: Ritratto di Enrico Francesconi

Oggi vi presentiamo Enrico Francesconi, una giovane promessa del mondo immobiliare, che partecipando al programma di studio duale di Engel & Völkers, non poteva iniziare meglio la sua carriera. Enrico ci racconta la sua storia di successo presso E&V, che l’ha già condotto ad Amburgo, Milano e Lugano, e del suo sogno: partecipare alle Olimpiadi del 2016 in Brasile.

Com’è arrivato a lavorare da Engel & Völkers?

Enrico Francesconi: dopo aver conseguito la maturità in Germania, nel 2011, sono andato a Londra per frequentare un programma di tirocinio. Lavoravo in un’agenzia immobiliare locale attraverso la quale sono entrato in contatto con la sede Engel & Völkers di South Kensington. Conoscevo E&V in Germania, ma non sapevo avesse una presenza così rilevante a livello internazionale. Al ritorno in Germania ho deciso di frequentare un corso di studi duale in Business Administration, presso la School of Business Administration di Amburgo. Quando è arrivato il momento di selezionare un’azienda dove svolgere il tirocinio obbligatorio, la mia prima scelta è stata proprio Engel & Völkers. Volevo lavorare in un posto che operasse nel settore immobiliare a livello internazionale. E&V è un’azienda consolidata nel settore e mi offre opportunità uniche di carriera, proprio grazie alla sua rete globale.

Quali opportunità di sviluppo Le ha offerto Engel & Völkers?

Enrico Francesconi: Engel & Völkers mi ha dato l’opportunità unica di svolgere all’estero due delle parti pratiche del mio corso di studi. E’ fantastico poter acquisire esperienza professionale non solo nella sede centrale di Amburgo ma anche nella sede regionale di Milano e, attualmente, nell’ufficio di Lugano. Mentre molti dei miei colleghi sono dovuti restare obbligatoriamente in Germania per svolgere il loro tirocinio, E&V mi ha spedito all’estero in ben due occasioni. Una bella sfida per me. Inoltre, ho avuto la possibilità, sin dall’inizio, di svolgere mansioni di grande responsabilità.

Quali sono secondo Lei i requisiti necessari per avere successo da Engel & Völkers?

Enrico Francesconi: Competenza, esclusività e passione non sono solo parole per chi lavora da E&V. Sono valori in cui identificarsi, se si vuole rappresentare con successo la propria azienda. Oltre ai requisiti classici legati a ciascuna posizione, penso che un modo di lavorare sicuro, proattivo e indipendente, unitamente a un’elevata affidabilità, rappresentino caratteristiche fondamentali. Importante è avere anche una certa affinità con il mondo della distribuzione e delle proprietà.

Che cosa fa al di fuori del lavoro (hobby, famiglia ecc.)?

Enrico Francesconi: io credo molto nel gioco di squadra. E’ un valore che ho ereditato dalla mia passione, l’hockey. Sono oramai 15 anni che gioco, anche a livello professionista. Sono portiere della nazionale italiana e attualmente mi sto allenando molto, sia con la squadra che nella mia palestra a Lugano. Il nostro sogno è qualificarci per le Olimpiadi 2016 in Brasile. Oltre al gioco di squadra, è molto importante per me avvicinarmi quanto più possibile all’eccellenza, a cui aspiro e che mi aspetto anche da chi mi è intorno e dai miei amici, sia nello sport che a lavoro.

Il ventiduenne Enrico Francesconi ci racconta dei suoi successi da E&V. Ha già lavorato ad Amburgo, Milano e Lugano. Il suo sogno è partecipare alle Olimpiadi del 2016 in Brasile.

Il ventiduenne Enrico Francesconi ci racconta dei suoi successi da E&V. Ha già lavorato ad Amburgo, Milano e Lugano. Il suo sogno è partecipare alle Olimpiadi del 2016 in Brasile.

Pubblicato in Company | E&V Worldwide.


Array
(
)