Il piu’ romantico dei laghi d’Italia: il Lago d’Orta

omegna-onde-per-web omegna isola san giulio

 

Il Lago d’Orta è il più occidentale dei laghi prealpini , ed è situato a ovest del Lago Maggiore. Il Cusio, come viene definita la zona del Lago d’Orta, è un affascinante scrigno dove natura, arte e cultura si intrecciano magicamente nell’atmosfera rarefatta tipica delle località lacustri. La presenza umana sul Lago d’Orta è antica e risale almeno al neolitico. Nel 1786 il territorio del Cusio; divenne possedimento dei Savoia, passando così dalla Lombardia al Piemonte.

 

Meta ideale di artisti e scrittori, le località rivierasche del Lago d’Orta sono spesso descritte nelle opere di importanti autori, come Balzac, Rodari, Montale e Soldati. Ad accrescerne la fama, nel corso degli anni, sono stati anche rinomati chef e industriali noti a livello mondiale. Tra le località più note del Lago d’Orta Omegna, capoluogo del Cusio, a soli 20 minuti da Verbania e dal giardino botanico di Villa Taranto, affermatasi in passato come città industriale leader nel settore del casalingo, oggi è anche punto di riferimento culturale di tutto il territorio. La perla del Lago è Orta San Giulio, piccolo borgo che da secoli incanta scrittori e letterati. E’ un gioiello dall’architettura medioevale dove, tra i suoi vicoli stretti e suggestivi, si respira un’atmosfera ammantata. Nella piazza Motta, con i suoi tavoli all’aperto e il cinquecentesco Palazzotto, prima sede comunale, si trova l’imbarcadero, punto di partenza per raggiungere l’Isola di San Giulio.  Simbolo mistico di tutto il lago, al centro è posto l’antico Seminario, sorto nel 1844 e oggi abbazia che accoglie una comunità di monache benedettine. L’isola è dominata dalla Basilica di San Giulio, voluta dal Santo nel IV secolo, ove si possono ammirare gli affreschi che riproducono immagini di Santi e dipinti realizzati dagli allievi del pittore Gaudenzio Ferrari.

 

 

 

Pubblicato in Senza categoria.


Array
(
)