Meglio un attico o un Picasso?

Meglio un attico o un Picasso?Può la vendita di un Picasso influire sul prezzo del vostro attico? Secondo gli  esperti in ambito commerciale il tasso di approvvigionamento di beni di lusso può attualmente essere utilizzato come indicatore per stimare la probabilità di vendita nel settore high-end. Con la crescita immobiliare sempre più guidata da trend globali, quali ad esempio la distribuzione del benessere, non sorprende che l’acquisto di pregiati e costosi pezzi d’arte superi quello di proprietà immobiliari di lusso.

Le ricerche recenti evidenziano come il mercato immobiliare del lusso e quello delle “belle arti” siano profondamente interconnessi, con concomitanea oscillazione dei prezzi. Nel corso degli ultimi 12 mesi, infatti, entrambi i settori hanno riportato dei risultati eccezionali e mostrato tassi di crescita significativi. E tuttavia, nello stesso periodo, le vendite di immobili generici sono aumentate solo di una percentuale ridotta, a conferma che questo trend, in realtà, influenza solo la parte “top-end” del mercato. Le cifre suggeriscono che dove fiorisce l’arte, lì cresce anche il mercato immobiliare del lusso.

Il segreto dietro questo legame

Ci sono una serie di fattori che accomunano i dealer, i buyer e i prodotti di entrambi questi mercati, che possono aiutarci a spiegare il fenomeno. Molte case di lusso, ad esempio, possono a buon diritto essere considerate vere e proprie opere d’arte, poiché progettate da architetti di primo piano e arredate da esperti dell’interior design. E’ perciò abbastanza ovvio che un mercante d’arte o un buyer molto attento al valore di un’opera, possa trovare simile gioia nell’acquisto di un “capolavoro dell’architettura”. Molti di coloro che investono in proprietà di lusso, guardano spesso la casa anche nella sua funzione di cornice per i propri pezzi preferiti, realizzando così un’intera estetica di design attorno a un singolo quadro o a una parete ricoperta di opere d’arte.

Aumento della domanda per entrambi i mercati

L’aumento della domanda per i pezzi d’arte si può anche ricondurre alla tendenza crescente che porta a investire in esperienze e risultati, più che in concreti indicatori di benessere. Gli individui in possesso di un elevato patrimonio netto (High Net Worth Individuals HNWIs) decidono sempre più spesso, infatti, di spendere il loro denaro per esperienze uniche, tra cui partecipare a un’asta d’arte o prendere parte a un viaggio esclusivo. Possedere un Rembrandt o una maestosa villa dal valore storico è diventato una sorta di “desiderio a lungo termine” che sostituisce sempre più le semplici transazioni monetarie. L’oggetto finale così acquista un valore che viene percepito ben al di sopra del suo prezzo.

Quest’anno ci sono ottime notizie per entrambi i mercati. Quello immobiliare del lusso fiorisce e cresce, specie in metropoli universalmente note come Londra, San Francisco, Miami e New York. Tuttavia, la tendenza si estende anche a Sud Africa e Indonesia, dove il Wall Street Journal ha riportato un incremento del prezzi delle proprietà di ben il 40%, quest’anno, nell’area di Giacarta.

Se state quindi pensando di investire nel mercato immobiliare del lusso o di vendere una proprietà high-end, rivolgetevi a Engel & Völkers. I nostri agenti hanno esperienza nella vendita e nell’acquisto di immobili di questo tipo in oltre 18 Paesi, con una conoscenza approfondita sia locale che internazionale. Potrete così trovare case spettacolari in alcune tra le località più ambite. 


Array
(
)