Real estate news: la lenta ripresa del mercato immobiliare tedesco

Real estate news: la lenta ripresa del mercato immobiliare tedescoIl mercato immobiliare tedesco è sin ora uno dei più fiorenti d’Europa. I dati più recenti rivelano infatti incremento dei prezzi a ritmo costante, sebbene alcuni esperti temano comunque l’eventualità di una bolla creditizia a seguito del picco raggiunto nel settembre del 2013, quando la crescita si è attestata all’ 11.2% rispetto all’anno precedente. D’altro canto, nel corso del 2014, il mercato sembra essersi fortunatamente stabilizzato, con prezzi comunque in crescita, ma a un ritmo più misurato. Una buona notizia sia per i buyer che per i venditori; entrambe le categorie infatti trarranno vantaggio da questa stabilità – generando conseguentemente anche una naturale, maggiore fiducia. 

 La Germania è tradizionalmente un Paese di affittuari piuttosto che di proprietari, ma la disponibilità di prestiti ad un ridotto tasso di interesse e una crescita del reddito a livello nazionale sta generando un cambiamento culturale e un orientamento verso l’acquisto piuttosto che l’affitto di una proprietà. Tali fattori sono da attribuirsi a un’economia, quale quella tedesca, tradizionalmente resistente, in grado di supportare il successo del suo mercato immobiliare in tutto il Paese. I prezzi delle proprietà sono, inoltre, aumentati dalla crisi dell’Eurozona: quando infatti la stabilità finanziaria dei Paesi PIIGS (Portogallo, Irlanda, Italia, Grecia e Spagna) ha iniziato a vacillare, gli investitori più scaltri hanno deciso di mettere al sicuro i loro beni all’interno di quel Paese che al momento disponeva dell’economia più forte d’Europa.

 L’interesse straniero ha poi significativamente contribuito a fortificare il mercato, in particolare a Berlino. Qui sono soprattutto investitori italiani e russi a dominare il mercato, capitalizzando la ridotta offerta di proprietà del 2% e spingendo conseguentemente il valore delle abitazioni nell’area.

 Un ulteriore fattore degno di nota e particolarmente positivo a Berlino è l’aumento dei cosiddetti first time buyer, coloro cioè che si apprestano ad acquistare una casa per la prima volta e che hanno generato un incremento del 15% nel settore delle case di proprietà. E tuttavia, nonostante la crescente importanza di queste ultime, gli investimenti buy-to-let restano un’opzione assolutamente da non sottovalutare. Dal 2012, la popolazione a Berlino è  infatti cresciuta di ben 100.000 unità e numerosi nuovi residenti scelgono di andare in affitto, semplicemente perché non ci sono case sufficienti da acquistare.

 Come sempre, gli appartamenti sono la classe d’investimento più lucrativa, con prezzi che aumentano molto velocemente di anno in anno, rispetto alle case familiari. Sebbene questo accada un po’ ovunque in Germania, l’esempio più significativo è Hannover, dove il valore degli appartamenti è cresciuto di quasi il 12,5% quest’anno a confronto di quello delle case familiari, il cui incremento si attesta solo al 2,1%. L’unico caso in cui la tendenza s’inverte è rappresentato dalla città di Stoccarda, dove le case superano di gran lunga gli appartamenti, con un aumento di prezzo pari a 5,7% lo scorso anno, a fronte di un 4,4% per gli appartamenti.

 Se state dunque pensando di investire in una proprietà tedesca Engel & Völkers è il partner più adatto per assistervi in ogni fase del processo d’acquisto. Grazie alle numerose sedi nel Paese, i nostri agenti immobiliari hanno un’approfondita conoscenza del mercato locale assieme alla possibilità di accedere alle proprietà nelle aree più richieste e ricercate. 


Array
(
)