San Silvestro nel mondo

Paese che vai, usanze che trovi. Se state pensando di iniziare il nuovo anno fuori dai confini nazionali, questi consigli vi aiuteranno a entrare in contatto con le diverse tradizioni di San Silvestro nel mondo.

San Silvestro nel mondo

Europa

In Italia, chi desideri iniziare l’anno all’insegna della felicità e del successo, la notte di San Silvestro deve necessariamente indossare un indumento intimo rosso. In Bulgaria invece, si deve lasciar bonariamente «picchiare» dai bambini, per portare con sé nel nuovo anno salute, felicità e ricchezza: qui infatti i più piccoli si recano di casa in casa con in mano un rametto decorato di ciliegio, che usano per «percuotere» simpaticamente la schiena degli adulti. In cambio ricevono regalini di ringraziamento come caramelle, dolciumi, frutta o soldi. In Spagna invece, chi mangia a mezzanotte precisa un acino d’uva per ogni rintocco della campana – dunque complessivamente 12 chicchi d’uva, avrà nel nuovo anno fortuna e felicità. Lo spettacolo naturalistico di fuochi d’artificio più famoso al mondo si può ammirare nella Lapponia svedese. Secondo il portale VisitSweden, la sera di San Silvestro c’è il 30 per cento di possibilità di veder danzare le celebri «luci del nord».

Sud America

Per tutti coloro che amino vestirsi di bianco e festeggiare sulla spiaggia in abiti estivi, il luogo giusto è la località brasiliana di Copacabana. Allo scoccare della mezzanotte, chi getti fiori in acqua o trovi il coraggio di tuffarsi chiamerà a sé la dea marina Fortuna, che lo accompagnerà nel nuovo anno. Il bianco ha un ruolo importante anche in Argentina. In questo caso, però, si tratta di carta. La tradizione vuole che, una volta sminuzzati in ufficio tutti i documenti non più necessari, la sera di San Silvestro si abbatta sul Paese una vera e propria nevicata di carta. In questo modo, ci si libera simbolicamente dei pesi dell’anno trascorso prima di iniziare quello nuovo.

Nord America

Sono in tanti a pensare che il miglior modo per celebrare il nuovo anno sia partecipare alla grandissima festa di San Silvestro a Times Square, New York. A cena, molti americani prediligono le lenticchie, da sole o in zuppa, che, simili a monetine, sono ritenute di buon auspicio per l’arrivo di denaro e fortuna. In Pennsylvania, tuttavia, dove in passato risiedevano molti tedeschi, una delle specialità di questo periodo sono i crauti. Ricordate poi di portar fuori la spazzatura non prima del 2 gennaio. La regola «Nothing goes out», infatti, stabilisce che nulla lasci la casa il primo giorno dell’anno.

Asia

Il Capodanno cinese inizia a febbraio e viene celebrato con grandi festeggiamenti. Tutte le case vengono tradizionalmente liberate dagli spiriti malvagi attraverso rametti di bambù e adornate poi con strisce di carta rossa e portafortuna dorati. Poco prima della mezzanotte, poi, tutte le finestre si aprono per accogliere l’arrivo dell’anno nuovo. In Giappone, invece, a mezzanotte in punto risuonano in tutto il paese 108 rintocchi delle campane del tempio che servono a scacciare i 108 mali degli uomini dell’anno precedente. Anche in India, chi desideri festeggiare in grande l’arrivo del nuovo anno, non avrà molta fortuna, almeno non il 31 dicembre. Il Capodanno indiano infatti coincide con il festival Diwali. La famosa festa delle luci si celebra ogni anno tra ottobre e novembre.

Sud Africa

Il primato per il capodanno più colorato del mondo spetta sicuramente al Sud Africa. Qui infatti ha luogo una grande sfilata di maschere carnevalesche, che marciano al suono di tamburi insieme a ballerini, cori e musicisti. Questo è il modo per celebrare l’«Emancipation Day», il giorno in cui, nel 1834, fu donata la libertà agli schiavi.

E voi, dove festeggerete quest’anno?

Se desiderate celebrare San Silvestro lontani da casa, ora o in futuro, date un’occhiata al portale Engel & Völkers e agli immobili da sogno presenti in tutto il mondo. Sul nostro sito è infatti disponibile un ampio portfolio, dove troverete certamente ciò che fa per voi.

Pubblicato in Company.


Array
(
)