Quattro domande da porvi prima di acquistare una casa vacanze

Investire in una casa vacanze può essere il miglior modo per sentirsi a casa anche lontano da casa. L’immobile potrebbe trovarsi in una delle vostre località preferite, lontano dalla confusione e dallo stress quotidiano, così da diventare il vostro personalissimo angolo di paradiso. In alternativa, potrebbe trasformarsi in una redditizia opportunità economica, se saprete sceglierla con sufficiente attenzione.

Quattro domande da porvi prima di acquistare una casa vacanze

Prima dunque di firmare qualsiasi documento, ecco quattro domande importanti da porvi per essere sicuri della vostra decisione.

1. Casa per l’estate o per il fine settimana?

La quantità di tempo che vorrete trascorrere nella vostra casa vacanze influenzerà inevitabilmente il tipo di proprietà che sceglierete. Se preferite ad esempio le brevi fughe nel weekend, un appartamento in un luogo facilmente raggiungibile è la soluzione migliore. Un breve volo, dunque, al massimo un paio d’ore di auto: non vorrete certo sobbarcarvi un viaggio lungo e faticoso, all’inizio o alla fine del vostro weekend di relax. Se invece vi piace l’idea di vivere la vostra casa a giorni alterni nei mesi estivi, darete presumibilmente più importanza al comfort e alla praticità. È probabile che mangerete fuori tutte le sere se nella vostra proprietà non trascorrerete più di una settimana. Ma se la vostra vacanza dura un mese, vi capiterà molto più spesso di voler restare a casa e cucinare soltanto per voi. In questo tipo di immobile, dunque, la cucina e la sala da pranzo avranno sicuramente la priorità. Sarete perciò persino disposti a cercare un po’ più lontano, pur di ampliare le vostre opzioni.

2. Voglio darla in affitto?

Uno dei più grandi vantaggi di avere una casa per l’estate è l’opportunità di affittarla quando non la abitate. Le vacanze si possono facilmente gestire a distanza e, una volta pianificato tutto, le entrate possono essere sorprendentemente lucrative. La decisione di affittare la propria seconda casa potrebbe dunque influire sull’ubicazione e sul tipo di proprietà da scegliere. La vicinanza ad aeroporti, ristoranti e attrazioni, ad esempio, eserciterà un indubbio fascino sui turisti. Ricordate perciò di equilibrare le vostre necessità con le loro.

3. È un investimento solido?

Una casa vacanze può essere un solido investimento a prescindere dalle entrate extra che guadagnerete in caso di locazione. Se l’aumento del valore è per voi un fattore rilevante, tenete d’occhio i mercati emergenti o i progetti edilizi in corso. In molte parti del mondo, i prezzi immobiliari sono strettamente legati alla solidità dei flussi turistici. Scegliete dunque una meta turistica in crescita e vedrete aumentare presto anche il valore della vostra casa vacanze.

4. Richiede poca manutenzione?

Una seconda casa dovrebbe essere motivo di gioia, non certo di frustrazione. Ecco perché vale la pena investire in una proprietà che richieda relativamente poca manutenzione e assicurarsi di avere qualcuno sempre a disposizione in grado di assistervi. Se la vostra proprietà si trova all’estero, è infatti sempre meglio non doversi spostare costantemente per verificare lo stato del proprio investimento.

Engel & Völkers si occupa da anni di aiutare i propri clienti a trovare gli immobili e le case vacanze ideali in tutto il mondo. Visitate il portale Engel & Völkers per maggiori informazioni sulla ricerca della vostra casa e consigli su come trarne il meglio.

Array
(
    [EUNDV] => Array
        (
            [67d842e2b887a402186a2820b1713d693dd854a5_csrf_offer-form] => MTM5MjE5NzU3NkJ4d29xancwTDVhZWFIRzEycXAxcW9SdElHdVBqMTdV
            [67d842e2b887a402186a2820b1713d693dd854a5_csrf_contact-form] => MTM5MjE5NzU3NnlHcUR0Y2VlTXVPUndLMHZkMW9zMnRmRlgxaUcwaFVG
        )

)