La bellezza delle cucine a isola

La cucina a isola, elemento basilare dell’interior design open space, si caratterizza per uno stile snello e leggero, che elimina la necessità di pareti dotate di dispense allineate. Qui, cucina e socialità si integrano perfettamente, trasformando la preparazione dei cibi in un piacevole momento da condividere in compagnia. Una cucina a isola è un sistema multifunzione presente per lo più in una casa open space; un punto focale che mantiene il senso di spazio. Ma quale tipologia si adatta meglio a voi e alla vostra casa?

La bellezza delle cucine a isola

Design minimalista

Scegliere una cucina a isola moderna rinforza in casa il concetto di open space, un ambiente cioè che si caratterizza per una divisione minima tra le stanze, ottenuta attraverso l’impiego di pareti sottili. Integrare un unico grande bancone in cucina, al posto di superfici di lavoro extra aggiunte alle estremità consente inoltre alla luce di entrare abbondante in casa.

Una cucina a isola dai toni neutri è in questo senso un’ottima scelta e completa interni in stile scandinavo o minimalista. Nella nostra villa Nieuwbouw ad Antwerp, una superficie di lavoro bianca e sottile si integra perfettamente con il pavimento dello stesso colore, senza dunque diventare uno scomodo ingombro all’interno della stanza. Un lato prevede poi un vano contenitore nascosto che è pratico e discreto, mentre l’altro ricrea uno spazio più ampio per sedersi, con un pannello a vista in legno scuro, che ricrea una moderna area bar. Il lampadario dall’alto incrementa infine l’effetto di spazialità.

La bellezza delle cucine a isola

Design funzionale

Una delle tendenze più richieste per le cucine a isola è il sistema “multifunzione”, ideale per la famiglia moderna. Oltre a essere un punto di riferimento per riunirsi e mangiare insieme, la cucina può facilmente trasformarsi anche in una superficie di lavoro aggiuntiva.

Una cucina a isola con vani contenitori integrati, come nelle nostre classiche ville Hawaan Forest in Sud Africa è una soluzione sia pratica, sia elegante. Scegliete dispense e cassetti nascosti proprio come a Hawaan Forest o optate per scaffali aperti che fungano da teche o vetrine. Non dimenticate infine di sfruttare lo spazio in altezza per appendere alcuni dei vostri utensili più belli o sistemate delle ceste per ampliare lo spazio a livello del pavimento.

Design vintage

Quando le cucine a isola furono concepite per la prima volta, erano meno snelle e per lo più sotto forma di carrelli. Il vantaggio di una cucina a isola di questo tipo è che è possibile muoverla e modificarla, se necessario. Queste cucine sono compatte, così da non aggiungere ingombro in casa, e sufficientemente solide per conservare l’attrezzatura da cucina.

Un carrello in stile vintage è spesso realizzato in materiali rustici e in due tipi di legno, creando un’intelligente divisione tra le superfici e le aree di storage. Optate per un carrello in legno con una superficie in marmo, così da ricreare un contrasto moderno.

Design spazioso

Piuttosto che occupare spazio, una moderna cucina a isola il senso di spazialità dovrebbe crearlo.

Altre soluzioni che incrementano il senso di spazio in una cucina open space prevedono l’integrazione di vetro o metallo riflettente che giocano così con la luce naturale.

In alternativa, scegliete un’isola sospesa con spazio sottostante a disposizione, in modo da non interrompere il flusso continuo della vostra cucina.

Il fascino di una cucina open space si deve a tanti fattori, dall’atmosfera fino ai suoi aspetti pratici. Leggete l’articolo all’interno del nostro blog per altre idee su come creare la vostra cucina da sogno.

Ci segua sui Social Media

Array
(
    [EUNDV] => Array
        (
            [67d842e2b887a402186a2820b1713d693dd854a5_csrf_offer-form] => MTM5MjE5NzU3NkJ4d29xancwTDVhZWFIRzEycXAxcW9SdElHdVBqMTdV
            [67d842e2b887a402186a2820b1713d693dd854a5_csrf_contact-form] => MTM5MjE5NzU3NnlHcUR0Y2VlTXVPUndLMHZkMW9zMnRmRlgxaUcwaFVG
        )

)