È il momento di condividere

Il successo è una cosa meravigliosa. Condividere il successo lo è ancora di più!

Siamo convinti che le nostre attività commerciali siano indissolubilmente legate all’obbligo di operare in modo socialmente responsabile. È per questo che abbiamo fondato la Engel & Völkers Charity e.V. nell’ottobre 2008 per sostenere attivamente un progetto riguardante una scuola elementare in Togo, Africa occidentale. Con il generoso appoggio dei nostri dipendenti, dei partner in franchising e del consiglio direttivo di Engel & Völkers, puntiamo insieme a finanziare la costruzione di una scuola elementare in questo villaggio che insegnerà a più di 200 bambini al giorno negli anni a venire.

Guardando al mondo intorno a noi, oltre ai piaceri della vita che Engel & Völkers conosce particolarmente bene, non possiamo non vedere le difficoltà e le avversità che ci circondano ed è nostro dovere morale fornire aiuto laddove ve n’è più bisogno. Le condizioni di vita dei bambini che popolano il cosiddetto “Quarto mondo” non lasciano alcun margine di evasione o di discussione. Si deve intervenire e portare aiuto in modo rapido e senza lentezze burocratiche. Non è solo l’interconnessione finanziaria che rappresenta una sfida nella nostra epoca di globalizzazione, ma soprattutto l’integrazione sociale e umanitaria.

Non possiamo permettere che l’Africa diventi un “continente dimenticato”. I nostri sforzi sono volti a offrire ai bambini di Agbetiko, in Togo, la possibilità di condurre una vita migliore nel loro paese d’origine, nel loro continente, nel nostro mondo. Noi abbiamo compiuto il primo passo e sosterremo questo progetto in Togo nel lungo termine con i nostri partner fidati presenti sul luogo. Ci auguriamo vivamente che vi sentiate stimolati a offrire il vostro sostegno ai nostri sforzi congiunti!


Qual è la situazione sul territorio?

Non esiste una fornitura affidabile di energia elettrica in Togo. Appena il 14% della popolazione ha accesso ad acqua potabile pulita. Ufficialmente l’istruzione scolastica è obbligatoria, ma in realtà un bambino su due non va a scuola. I genitori non possono permettersi le tasse scolastiche e i bambini sono visti come braccianti agricoli a buon mercato. Le aule sono sovraffollate e gli insegnanti poco istruiti. Inoltre non tutti i villaggi hanno una scuola. Altri problemi che affliggono i bambini includono l’assoluta mancanza di assistenza medica, le condizioni climatiche estreme (temperature elevate e precipitazioni abbondanti) e la malnutrizione. Le condizioni di vita dei bambini in Togo non possono in alcun modo essere paragonate a quelle dei bambini europei (anche quelli che vivono in zone svantaggiate e in regioni interessate da conflitti). La galleria fotografica non può mostrare tutta la portata delle difficoltà che si devono affrontare in Togo.
Sono così tanti i motivi per cui è necessario il vostro aiuto!


Fatti e cifre

Togo – è situato sulla costa occidentale dell’Africa
Togo – è una delle regioni più densamente popolate dell’Africa occidentale
Togo – ha una popolazione di 6 milioni di persone
Togo – è stato un protettorato dell’impero tedesco dal 1884 al 1914
Togo – è stata diviso tra Regno Unito e Francia dopo la Prima guerra mondiale
Togo – è diventato membro delle Nazioni Unite nel 1961
Togo – è una repubblica presidenziale
Togo – ha un tasso di analfabetismo del 47%
Togo – è un paese del Quarto mondo in fondo alla lista delle Nazioni Unite dei paesi in via di sviluppo
Togo – è colpito ogni anno da inondazioni


In che modo frequentare la scuola può migliorare la vita

Elias è nato il 13 Novembre 1958 con il nome di AHADZI YA WO Yikoennyame Wolali. È cresciuto in estrema povertà assieme a quattro fratelli ad Agbetiko. Suo padre morì nel 1962, lasciando la madre a lottare per allevare tutti i suoi cinque figli con i magri salari provenienti dal suo lavoro nei campi. Non c’erano abbastanza soldi per mandare a scuola tutti i figli. Come è solito dire ora, Elias ha ricevuto un’istruzione scolastica solo “per la grazia di Dio”.

Hamburg - project 3.jpg

Elias si è dimostrato abbastanza capace da ottenere l’accesso all’università dove ha studiato e si è laureato in Economia e Commercio. Ha poi continuato gli studi frequentando la National Business School, uscendone nel 1988 come ispettore qualificato di dogana. All’inizio per un certo periodo è rimasto disoccupato, poi però ha ottenuto un lavoro presso la dogana di Togo ed è rimasto nel suo paese di origine per nove anni.

La sua carriera lo ha portato per due volte in Francia, dove ha studiato presso l’Ecole Nationale des Douanes. Elias è tornato in Togo nel 2001 come ispettore capo di dogana. La moglie di Elias ha studiato Giurisprudenza presso l’Università di Lomé, in Togo, ed è ora consulente presso la Corte d’Appello di Lomé. Elias e sua moglie hanno un figlio e vivono in Togo.
Elias ha trovato la propria strada verso il successo, ma non mai ha dimenticato le sue radici né il suo villaggio natale nel suo percorso. Vi è tornato e ha fondato un progetto di aiuti umanitari. È grazie alla sua dedizione e generosità se i bambini senza mezzi economici possono frequentare la scuola. Ha partecipato alla creazione di scuole in passato, e 

sarà per noi un grande aiuto nella realizzazione della nostra scuola elementare di Agbetiko.
Il nostro rapporto personale con Elias e la nostra comprensione del suo percorso di vita non fanno che rafforzare la nostra convinzione che l’istruzione sia estremamente importante per i bambini dell’Africa. I fondi raccolti da Engel & Völkers Charity e.V. daranno a molti bambini la possibilità di frequentare la scuola elementare – nella speranza che, crescendo, proseguano il proprio percorso educativo in altre scuole e università. Un primo passo verso un futuro più radioso! Elias è già un esempio per noi.

 

Com’è esattamente una scuola elementare in Africa?

Con classi di circa 50-60 bambini, è assolutamente sovraffollata secondo gli standard europei. Le aule, comunque, misurano circa 80 mq di grandezza e dunque soddisfano le norme stabilite dalla Banca Mondiale. Ai bambini piace andare a scuola, anche se le strutture sono molto primitive e spesso senza aria condizionata e senza i necessari servizi igienici. In generale non esistono le mense scolastiche e non è garantita assistenza medica. I bambini vedono la possibilità di frequentare la scuola come una grande opportunità per il proprio futuro. Potete leggere altre testimonianze su come frequentare la scuola possa migliorare la vita di un ragazzo o una ragazza del Togo nella sezione intitolata “Il paese e la gente”. Questa storia ci ha stimolati ancora di più a concentrare i nostri sforzi in questa zona!

 

Qual è la visione per il progetto?

I bambini che frequentano la scuola elementare in futuro impareranno a leggere e scrivere nella lingua ufficiale, il francese, oltre all’aritmetica. 

Hamburg - Project 1.jpg

Il francese è la “prima lingua straniera” per i bambini, visto che parlano vari dialetti differenti nei loro villaggi. Questa lingua comune è il presupposto fondamentale per poter in seguito frequentare le scuole secondarie, che in Togo sono finanziate in parte dallo stato e in parte grazie a donazioni. Sono state istituite varie cooperative per la formazione degli artigiani, che possono poi trovare occupazione nel paese una volta ottenuto l’attestato. L’università della capitale Lomé offre l’opportunità di frequentare diversi corsi di laurea. L’istruzione in Africa è anche un investimento per il futuro!

 

Qual è la missione del progetto?

I bambini in Togo vogliono imparare! Questa volontà è dimostrata in maniera impressionante dal fatto che gli studenti per andare a scuola devono percorrere a piedi ogni giorno fino a 10 chilometri sotto un caldo cocente (40 gradi!) oppure sfidare la pericolosa stagione delle piogge.


Non ci sono scuolabus e i bambini non sono accompagnati a scuola dai genitori. Anche i bambini di 6 anni devono affrontare da soli la lunga strada in quanto non c’è una scuola in tutti i villaggi. Con il nostro aiuto il villaggio di Agbetiko avrà finalmente una scuola tutta sua!

Il primo passo per i bambini di Agbetiko sarà quello di costruire l’edificio scolastico principale e assumere un docente che insegnerà ai bambini durante i sei anni di scuola elementare. La scuola sarà dotata di materiale didattico, divise scolastiche e mobili. Ulteriori edifici scolastici, una mensa, una zona residenziale per i dipendenti e responsabili di progetto e una pensione per i bambini provenienti dai villaggi più lontani sono i successivi progetti pianificati sul sito della scuola.

La missione è garantire che circa 200 bambini siano istruiti e completino la propria formazione presso la nuova scuola negli anni a venire.

 

How will the village of Agbetiko contribute to the project’s success?

The proactive support of the Committee for Village Development (CVD) on the one hand will be decisive in driving forward the building work and keeping costs low through internal labour. The women in the village will sew the school uniforms for the children – a very important “status symbol” for the children here in Togo. The king of Agbetiko has already designated a 20,000 sqm plot of land to the school project. Work has already been completed on building a water spring, and the further infrastructural developments (access routes, electricity, phone) can now follow. The local authorities are also helpful in the recruitment of suitable teaching staff.

Hamburg - Project 2.jpg

In che modo sarà sostenuto il progetto nel lungo termine?

Una donazione a lungo termine è già stata effettuata dal consiglio direttivo di Engel & Völkers per i costi operativi sostenuti nel corso dell’anno scolastico. Questi costi comprendono spese di manutenzione, tasse scolastiche, stipendi per insegnanti e responsabili di progetto, e materiale scolastico (libri, penne, lavagne, mobili). Assieme ai nostri partner in loco, saremo in grado di continuare a lavorare ad Agbetiko nel lungo termine con questo sostegno finanziario – una volta che gli edifici scolastici progettati saranno diventati realtà.

 

Come contribuirà il villaggio di Agbetiko al successo del progetto?

Il sostegno proattivo del Comitato per lo sviluppo del villaggio (Committee for Village Development, CVD), da un lato sarà decisivo nel portare avanti il ​​lavoro di costruzione e nel mantenere bassi i costi attraverso la manodopera interna. Le donne del villaggio cuciranno le divise scolastiche per i bambini – uno “status symbol” molto importante per i bambini qui in Togo. Il re di Agbetiko ha già assegnato un appezzamento di 20.000 mq al progetto della scuola. Sono già stati completati i lavori di costruzione di una fonte di approvvigionamento d’acqua e a questi ora possono seguire gli ulteriori sviluppi infrastrutturali (strade di accesso, elettricità, telefono). Di aiuto sono anche le autorità locali nell’assunzione di personale docente idoneo.

Contattaci

Charity

Stadthausbrücke 5 | 20355 Hamburg
Germania
Fax
+49(0)40 36 13 12 35

Charity

Stadthausbrücke 5 | 20355 Hamburg
Germania
Tel.
+49(0)40 36 13 10
Fax
+49(0)40 36 13 12 35

Engel & Völkers Charity brochure

Galleria fotografica

Donazione

Sponsorizzazione


Array
(
    [EUNDV] => Array
        (
            [67d842e2b887a402186a2820b1713d693dd854a5_csrf_offer-form] => MTM5MjE5NzU3NkJ4d29xancwTDVhZWFIRzEycXAxcW9SdElHdVBqMTdV
            [67d842e2b887a402186a2820b1713d693dd854a5_csrf_contact-form] => MTM5MjE5NzU3NnlHcUR0Y2VlTXVPUndLMHZkMW9zMnRmRlgxaUcwaFVG
        )

)